Shopping cart

close
Scopri come scalare la vetta e arrivare in cima ai risultati.

POSIZIONAMENTO SU GOOGLE

Posizionamento su Google, questo sconosciuto! Quando si parla di posizionamento su Google spesso si fa molta confusione circa il vero significato del termine. Se anche tu hai dubbi, o vuoi migliorare il posizionamento del tuo sito internet, questo è l’articolo che fa per te.

Posizionamento su Google: posizionamento o indicizzazione?

L’errore più comune, che commettono quasi tutti quelli che non sono molto esperti del web, è quello di confondere i termini posizionamento e indicizzazione. In realtà queste due parole si riferiscono a cose estremamente diverse tra loro: non sono neanche sinonimi! 

L’indicizzazione

Per indicizzazione si intende l’operazione che compie Google al momento della scansione del web. Se il browser trova nuove informazioni (come per esempio una pagina html), allora se salva automaticamente nel suo indice. Da qui il nome “indicizzazione”. Per capire se la tua pagina web è indicizzata ti basta cercare sulla barra di ricerca di Google: nomedelsito.it/nomedellapagina/. Se il browser ha già individuato la pagina allora potrai visualizzarla senza problemi.

Il posizionamento

Il posizionamento su Google invece si riferisce al momento in cui la pagina (che prima è stata trovata, e quindi indicizzata) risulta visibile durante una ricerca. Se qualcuno digita una parola chiave, una determinata query, il browser gli fornisce una serie di pagine dalle quali attingere per trovare una risposta. Ovviamente se la tua pagina si posiziona tra le prime può ottenere una visibilità senza eguali.

Come puoi capire da quanto detto una pagina può essere indicizzata (e cioè registrata e visualizzata da Google), ma non posizionata. Ciò significa che la tua pagina non apparirà nei risultati del browser, neanche quando qualcuno digiterà una query coerente con i tuoi contenuti. 

 

POSIZIONAMENTO SU GOOGLE

Ora che hai capito la differenza tra indicizzazione e posizionamento su Google, ti sarà chiaro quanto quest’ultimo sia importante. Ma in che modo il browser decide quali siti mostrare e quali no? Ci sono diversi fattori determinanti, di cui 3 delineati da Google stesso.

Lo stesso Google non ha mai rivelato al cento per cento tutti i dettagli dell’algoritmo che sfrutta per posizionare le pagine. Questo perché c’è chi potrebbe sfruttare questa conoscenza per far diventare virali dei contenuti scadenti. Il browser mantiene la sua credibilità e qualità grazie a un escamotage simile!

La distanza e l’evidenza

Le prime due cose di cui Google tiene conto sono la distanza e l’evidenza. Ma facciamo un esempio pratico per capire meglio! Metti caso che devi cercare una pasticceria francese. Tra i primi risultati vedrai sicuramente tutte le pasticcerie francesi più vicine a te. Questo perché Google ti mostra prima le attività che possono trovarsi vicina alla tua località del momento. Se non specifichi la tua posizione, il browser la calcolerà comunque in base ai tuoi ultimi spostamenti. 

Dopo averti mostrato le pasticcerie francesi più vicine Google ti farà vedere quelle più famose. Ed ecco che entra in ballo l’evidenza, ovvero la rilevanza del posto che cerchi (anche nel mondo reale). Il browser però non si limita a mostrarti delle pasticcerie prestigiose e celeberrime nella realtà, ma prende in considerazione anche la reputazione sul web della pagina. Come stabilisce allora l’evidenza di un sito web? Considera fattori come il numero e il punteggio delle recensioni degli utenti, per esempio. Poi tiene conto di tutte quelle regole che fanno parte della SEO per mostrare o celare un sito.

La pertinenza

L’ultima cosa che valuta Google prima di posizionare le pagine dei risultati di ricerca è la pertinenza. Controlla cioè che il sito internet sia il più possibile coerente con la domanda che ha digitato l’utente. Più questo è stato specifico, più il browser può canalizzare pagine pertinenti. Riprendendo il discorso della pasticceria francese, se vuoi un determinato prodotto tipico allora puoi inserirlo nella query. Così facendo Google ti mostrerà soltanto le pasticcerie francesi che producono quello che cerchi. Ovviamente i primi risultati saranno quelli riferiti a negozi vicino a te, con ottime recensioni, e una certa fama. Chiaro, no?

Verificare il posizionamento su Google

Vuoi capire dove ti posiziona Google in base a un certo tipo di query? Farlo è molto semplice in realtà, e hai ben 3 possibilità di fronte a te.

Puoi eseguire una ricerca manuale, ossia scrivere sulla barra di ricerca di Google una parola chiave, e scorrere la pagina finché non trovi il tuo sito web. Per risparmiare tempo, o controllare più parole chiave, puoi sfruttare lo strumento Google Search Console. Infine si può utilizzare un software di monitoraggio. I più famosi sono SEO Zoom e SEM Rush.

Il controllo manuale

Eseguire un controllo manuale per verificare il posizionamento su Google del tuo sito web è la soluzione più semplice e veloce. Tuttavia è anche la meno completa! Per cui cerca di essere almeno il più specifico possibile. Nel caso della pasticceria francese, se il tuo obiettivo è quello di comparire tra i risultati di chi cerca una simile attività nella tua zona, allora dovrai digitare: pasticceria francese (nome della zona). 

Ricordati di utilizzare una finestra di navigazione in incognito per fare una verifica manuale del posizionamento. In caso contrario il risultato potrebbe essere falsato, per via dei cookie o delle visite precedenti al tuo sito web.

Un altro grande limite di questo tipo di controllo sta nel fatto che si basa su una precisa parola chiave, secca e concisa. Non tiene conto quindi di tutte le keywords ad essa correlate. Magari il tuo sito web non è tra i primi risultati quando cerchi pasticceria francese a Roma, ma appare in alto se cerchi pasticceria francese a Roma San Giovanni.

 

Il controllo manuale può aiutarti ad avere una vaga idea del posizionamento su Google del tuo sito web. Tuttavia ti fornisce un quadro della situazione approssimativo e incompleto. Se vuoi una visione d’insieme più dettagliata ti consiglio di sfruttare gli strumenti di cui ti ho accennato prima.

Il controllo con Google Search Console

La Search Console di Google ti sarà decisamente più utile di una semplice ricerca manuale. Per sfruttarla non devi far altro che collegarla al tuo account Google. Una volta installata, puoi cominciare immediatamente a eseguire analisi. Tra gli strumenti più utili c’è quello che ti permette di visualizzare quali pagine (e quindi quali contenuti) generano più traffico sul sito. Così facendo hai modo di creare sempre dei contenuti interessanti, rispondendo a quello che gli utenti chiedono di più in assoluto (e al quale sono maggiormente interessanti).

Se vuoi vedere quali query hanno portato gli utenti sul tuo sito puoi farlo nella sezione “rendimento”. Questi dati puoi ordinarli a seconda della posizione, delle impressioni o dei clic, per avere una conoscenza più dettagliata a riguardo.

Come migliorare il posizionamento su Google

Se vuoi che il tuo sito abbia un ottimo posizionamento su Google tieni a mente che:

  • deve avere una buona struttura di navigazione. È necessario quindi che sia facilmente visualizzabile sia da desktop che da smartphone o tablet.
  • deve possedere una buona SEO (sia on page che off page), grazie allo sfruttamento di parole chiave coerenti e giuste.
  • deve avere dei contenuti ben realizzati, interessanti.

Quanto tempo ci vuole per posizionarsi sul motore di ricerca?

Entro quanto tempo il mio sito web si posizionerà al meglio su Google, specie per una determinata parola chiave? Non c’è modo di dare un dato certo in questo senso, purtroppo.

Questo non dipende soltanto dal tuo sito e dai suoi contenuti, ma anche dalla parola chiave stessa. Ci sono delle keyword molto competitive, per le quali potrebbero volerci anni prima di posizionarsi decentemente. Quello che posso consigliarti è di non avere fretta, e di eseguire sempre il tuo lavoro al meglio. Nel lungo termine questo ti ripagherà!

I CLIENTI CHE HANNO CREDUTO IN NOI

La prima impressione è importante, se a prima vista il tuo sito web non attirerà l’attenzione del tuo potenziale cliente, continuerà a scorrere alla ricerca di qualcos’altro.

I contenuti sono indubbiamente importanti ma anche l’occhio vuole la sua parte.

Saper presentare bene il proprio prodotto o servizi, può fare la differenza tra un sito web concepito e migliorato per funzionare al meglio, e un sito web prodotto in serie.

ALCUNI LAVORI

Posizionamento su Google

Scopri come abbiamo migliorato il posizionamento di alcuni nostri clienti, con dati e analisi alla mano.

 Lorenzo Lungarini +39 327 310 3225

 Roberto Iozzo +39 327 113 1566

 Via dei Gonzaga 125 A Roma – RM – 00163

 Tel: +39 06 97613783 info@romacomunica.it

Hai delle domande? Chiama al 06 97613783

Apri chat
Hai Bisogno di aiuto?
Ciao ✋
Sono qui se hai delle domande...

Diamo voce alla tua Attività.